Esposizione in Farmacia: 5 errori da evitare

Come migliorare la propria esposizione e attrarre la clientela


Nella nostra esperienza di consulenti in farmacia, molte volte i titolari ci domandano come poter sviluppare i reparti a libera vendita poiché, nonostante fior di ristrutturazioni e aggressive promozioni, la clientela non è attratta dall’assortimento e non acquista in autonomia i prodotti esposti.

Il nostro primo consiglio è quello di considerare il comportamento della clientela non come una capricciosa entità indomabile ma come la somma di comportamenti decisionali, consci ed inconsci, propri di ogni persona…sì anche di chi lavora in farmacia, ai quali consigliamo di guardare la propria attività con lo stesso spirito curioso di quando entrate in un nuovo negozio.

Siete proprio sicuri che non notereste questi 5 ricorrenti errori espositivi che riducono drasticamente la propensione all’acquisto?

 

1- Comunicazione del reparto non conforme con quanto esposto.

Eccoci, avete appena ristrutturato e la vostra farmacia è tutta un fiorire di luccicanti visual che introducono i vostri reparti..però lì sotto alla scritta alimentazione speciale, con quella bella spiga, ci accorgiamo che non abbiamo tutto quell’assortimento per riempire i metri lineari concessi, poco male sfruttiamola per esporre l’alimentazione infantile…poco male?

E così ad ogni nuova strategia assortimentale delle dinamiche farmacie corrisponde una transumanza di interi reparti, mentre la comunicazione rimane ferma e sorda ad ogni cambiamento, simulacro dell’idealizzata farmacia perfetta del progettista più che strumento per aiutare i clienti ad orientarsi per soddisfare le loro esigenze.


 


2- Mancanza della comunicazione dei reparti.

Non devono altresì rincuorarsi quelli che hanno deciso, non decidendo, di non utilizzare la comunicazione dei reparti: l’effetto è quello che si avrebbe entrando in una sconfinata libreria comunale gestita per codici, inutile addentrarsi da soli nelle centinaia di proposte, è prioritario raggiungere il bibliotecario-farmacista per interrogarlo sul proprio bisogno, perdendo così ogni possibilità di interazione con prodotti ad uso quotidiano che verranno acquistati in altri canali di retail. Caso ancora più particolare, le farmacie dove è presente una comunicazione parziale gestita direttamente dalle aziende, più che aiutare la farmacia ed il sell-out, si ottiene un effetto disordinato che depaupera il valore delle altre discese espositive, in casi estremi questa comunicazione non è comunque neanche più posizionata sopra la marca corrispondente

4- Siamo nell’area vendita o nel retro magazzino?

“Se non espongo non vendo.” Sacrosanto, con qualche precisazione che può cambiare sostanzialmente l’esperienza di acquisto in farmacia.

Per essere riconoscibili e attrarre, le confezioni devono avere un numero minimo centimetri a testa, raddoppiando o triplicando il facing se la dimensione del singolo packaging non è abbastanza, ed un numero massimo di referenze per ripiano.

E’ inutile e dannoso stipare ripiani con singole referenze, a volte anche sovrapposte, nell’illusione che aumentando la proposta si accresca l’interesse: si otterrà soltanto di nascondere i leader autovendenti, diminuendo le uscite.


5- Le barriere fisiche immobilizzano l’azione di scelta.

Per lo stesso principio che vi fa proseguire titubanti in spazi a voi non usuali ed angusti, i clienti della farmacia non si osano interagire con spazi dove il loro cervello, anche inconsciamente intravede delle barriere.

Questo principio vale sia in macro per le aree di passaggio, dove la presenza di bilance, piante, sedie o espositori aggiuntivi ridefiniscono, rimpicciolendola, l’area espositiva, sia in micro sui ripiani, dove la presenza di reglette o cartoncini promozionali sovradimensionati, fanno desistere dalla presa del prodotto semicoperto.


Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Beata Getto Elsa (domenica, 03 maggio 2020 14:26)

    Avete usato la foto di uno scaffale della mia farmacia dove e’ molto evidente il logo senza la mia autorizzazione per scrivere un articolo! Vorrei una spiegazione ! COMUNQUE ORA LA FARMACIA HA TUTTI I PREZZI A SCAFFALE !